Patenti superiori

Le patenti di categoria superiore sono le patenti C, D e E.

La patente C permette di guidare autocarri per trasporto cose, mentre la patente D trasporto persone.

La E non è una vera e propria patente, ma un'estensione della C o della D perchè permette di guidare gli stessi mezzi con i relativi rimorchi non leggeri.

Per guidare di professione non è sufficiente conseguire una patente superiore, ma occorre anche avere la carta di qualificazione del conducente (CQC), un attestato che comprova la capacità professionale dell'autista. La CQC sostituisce i vecchi KC e KD. Per guidare taxi o motocarrozzette sono invece "sopravvissuti" il KB e il KA.

 

Patente C

Articolo 115 CdS e Articolo 116 CdS



La patente C è la patente più richiesta tra quelle professionali perchè abilita alla guida dei "camion" ovvero dei veicoli adibiti al trasporto cose in conto proprio (per il trasporto professionale invece adesso è richiesta, in aggiunta alla patente C, anche la CQC merci).

A 18 anni non si possono guidare subito tutti i mezzi pesanti, a meno di conseguire subito dopo la CQC trasporto cose con formazione ordinaria. Diversamente occorre aspettare di compiere 21 anni. Per conseguire la C occorre avere la patente B.

Età minima:
18 anni

Età massima:
la patente C vale 5 anni fino al compimento dei 60 anni, dopo occorre rinnovarla di anno in anno fino al compimento dei 65 anni di età - dopo i 65 anni, per continuare a guidare autotreni ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t, occorre fare una richiesta specifica presso la Commissione Medica Locale e rinnovare il certificato medico ogni anno.

Veicoli che si possono guidare:

  • veicoli della categoria B;
  • autoveicoli per trasporto di cose (e non di persone, sono dunque esclusi gli autobus) aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, anche trainanti un rimorchio leggero;
  • macchine operatrici eccezionali.

 

Patente D

Articolo 115 CdS e Articolo 116 CdS



La patente D abilita alla guida di autoveicoli per trasporto di persone con numero di posti superiori a 9 compreso quello del conducente (autobus), ma solo in uso proprio. Per guidare autobus e scuolabus occorre conseguire adesso, la CQC persone. Una volta occorreva possedere la patente B da almeno 12 mesi o la C da 6 mesi, ma per rispettare la Direttive 91/439/CEE tale comma è stato abrogato, anche se rimane obbligatorio avere la B prima della D.

Età minima:
21 anni

Età massima:
la patente D deve essere rinnovata ogni 5 anni fino a 60 anni di età, poi ogni anno presso la Commissione Medica Locale fino ai 68 anni; dopo non è più possibile guidare autobus.
Veicoli che si possono guidare:

  • veicoli della categoria B;
  • autoveicoli per trasporto di persone (autobus e filobus) con numero di posti totali superiore a 9 ad uso proprio, anche trainanti un rimorchio leggero.

 


Patente E

Articolo 116 CdS



Si tratta di un'estensione delle patenti B, C e D che permette il traino di rimorchi non leggeri ai veicoli per i quali si è ottenuta l'abilitazione di guida.

Più nello specifico:


B+E:     permette di guidare veicoli della categoria B, trainanti un rimorchio non leggero (quando il rimorchio eccede il peso a vuoto della motrice oppure quando la massa complessiva della motrice + rimorchio supera le 3,5 tonnellate);

C+E:     permette di guidare motrici della categoria C trainanti un rimorchio non leggero (ad esempio autotreni e autoarticolati);

D+E:     permette di guidare motrici della categoria D trainanti un rimorchio non leggero (ad esempio autoarticolati destinati al trasporto di persone e autosnodati).